Tag: professioni

Reinventarsi: ecco come fare

TAGS

Eppur si muove

Nuove idee, nuove professioni, nuove applicazioni. Presto vedrete un Inventa Lavoro tutto nuovo. Ci stiamo lavorando per aiutarvi a far decollare le vostre idee e a trasformare una passione in professione. Ogni tanto venite a vedere se qualcosa si muove… Grazie!

TAGS

Il words hunter

Con questo post inauguriamo la categoria delle “professioni” ed idee di business, figlie del marketing, ovvero tutti quei lavori nati a scopo pubblicitario (quindi, magari, per far crescere un’azienda già esistente o per “rinforzare” vecchi servizi e che poi si sono trasformati in veri e propri lavori o almeno stanno per trasformarsi in qualcosa di simile ad una professione reale). E’ quello che si augurano anche Nicola e Junio, fondatori di Wording e words hunters, ovvero inventori di parole, o, come piace definirsi a loro stessi: nomificatori. Ecco il racconto di Nicola

“Anche Wording è una parola inventata (neanche a dirlo!) e, significa inventare le parole, cioè neologare. La nostra, infatti, è nata come una società di professionisti della linguistica comunicazionale, che fanno proprio questo: inventare le parole per le necessità espressive non coperte dalle lingue in uso. Si tratta di un servizio aggiuntivo rispetto agli altri, principali di cui ci occupiamo e che vanno dall’invenzione di packaging fino al naming: cioè inventare nomi per nuovi prodotti. Come si inventa una parola? Non è solo frutto di un colpo di genio o dell’istinto, ma c’è dietro un lavoro filologico molto approfondito e che spesso nasce da sedute di focus group o di brainstorming. Per ora, abbiamo poche parole all’attivo, ma non escludiamo che un giorno, quando i termini saranno diventati molti, potremmo farne un nostro vocabolario. Al momento, il servizio di wording serve per far conoscere i nostri lavori nel mondo del design e della comunicazione”.

 

I words hunter del futuro, però, sono avvertiti: per inventare parole è necessaria un’ottima conoscenza della lingua (la laurea in lettere, con specializzazione in linguistica o in filologia aiutano), poi, si può affiancare questo servizio a quello di naming, proprio come fa Archita.

Così servizi di copy, wording, naming e studio di loghi o di fonts potranno andare a braccetto per chi vuole lavorare nel settore della pubblicità e del lettering, lasciando tutti… senza parole.

 

Se vi mancano le parole, nel frattempo, fate un salto su WORDING o visitate il blog di Nicola e Junio. E’ qui!

TAGS